Ultimo aggiornamento il 23/12/2023

Dopo il Brevetto di Pilota Privato: Cosa Fare?

Opzioni Post Brevetto di Pilota Privato: Aspettative e reali Possibilità

Dopo aver ottenuto il brevetto di pilota privato, molti appassionati di volo nutrono l’aspettativa di intraprendere una carriera professionale come piloti.

Altri considerano diverse opzioni come diventare istruttori di volo, pilotare per lanci di paracadutisti o partecipare al traino di alianti.

Queste alternative offrono una visione ampia delle scelte disponibili nel settore dell’aviazione dopo il raggiungimento del brevetto di pilota privato.

Purtroppo, la sola licenza di pilota privato non consente, salvo alcuni casi specifici, di svolgere attività di pilota retribuito in modo legale.

Cos’è possibile fare dopo il Brevetto di Pilota Privato:

Esploriamo le Aspettative della licenza PPL:

Fare l’istruttore di volo

Sebbene la regolamentazione dell’EASA consenta l’esercizio dell’attività d’istruttore con il PPL, le condizioni per ottenere tale abilitazione sono così restrittive e onerose che spesso è più vantaggioso optare direttamente per la licenza commerciale.

Inoltre, è improbabile trovare una scuola disposta ad accoglierti come istruttore con il solo PPL e persino remunerarti per tale ruolo.

Fare Lancio Paracadutisti

Sebbene ai piloti privati sia consentito svolgere l’attività di lancio paracadutisti, spesso è richiesta un’abilitazione specifica per il velivolo più comune in questo contesto, il Pilatus PC6.

Ottenere tale abilitazione comporta costi significativi e, anche ottenendo un rimborso spese, è improbabile ricevere uno stipendio. Sarà necessario un considerevole periodo di tempo prima di recuperare i costi sostenuti.

Il lancio paracadutisti è un’attività potenzialmente rischiosa a lungo termine. Le repentine discese possono avere impatti sull’apparato vestibolare e circolatorio, portando a conseguenze significative per il corpo nel corso del tempo.

Fare Traino Alianti

Acquisire l’abilitazione al traino degli alianti è relativamente semplice: è sufficiente pagarla!

Tuttavia, trovare opportunità lavorative in questo settore potrebbe essere una sfida.

Fare Voli Condivisi

È vietato condurre attività di aerotaxi per il trasporto retribuito di passeggeri.

Gli Aeroclub pullulano di personaggi che per non spendere i soldi del mantenimento SEP (le 12 ore per intenderci) sono sempre alla disperata ricerca di qualcuno che vuole fare il giretto turistico.

L’ENAC ha regolamentato questa pratica consentendo di condividere le spese del volo tra i passeggeri ed il pilota.

È importante sottolineare che il trasporto pubblico passeggeri non autorizzato e non documentato è un’attività illegale e passibile di perseguimento penale.

È essenziale considerare un aspetto cruciale di questa attività, in caso di incidente, ciò che segue può avere impatti a lungo termine sulla vita e sul benessere della tua famiglia.

Le conseguenze giuridiche e finanziarie possono durare anni, pesando pesantemente sugli eredi del pilota coinvolto. Pertanto, rifletti attentamente prima di mettere a rischio il futuro della tua famiglia per economizzare su costi apparentemente minimi.

È fondamentale essere consapevoli che, in caso di un tragico evento, le aspettative nei confronti dell’assicurazione del velivolo o dell’Aeroclub potrebbero non essere soddisfatte, e potreste trovarvi isolati.

Esploriamo le Opportunità Offerte dalla Licenza di Pilota Privato

  • Pilotare aerei fino a 19 passeggeri con un peso massimo al decollo di 5750 kg, ovviamente dovrai conseguire un costosissimo type rating ed essere molto ricco per comprare un velivolo di questo tipo.
  • Pilotare bimotori dopo il passaggio per classe, ricorda che volare con un bimotore è molto costoso.
  • Conseguire l’abilitazione strumentale (IR).
  • Conseguire l’abilitazione al VFR notturno, Volare in VFR di notte in Italia è praticamente impossibile.
  • Conseguire l’abilitazione al volo acrobatico.
  • Pilotare aerei come pilota privato in tutta Europa ed in generale in tutto il mondo.
  • Ottenere la licenza VDS avanzato quasi d’ufficio.
  • Trainare alianti.
  • Lancio paracadutisti.
  • Diventare istruttore di volo solo per Ppl o Lapl.(Dovrai aver accumulato 200 ore di volo, fare il corso istruttori, il corso UPRT e superato l’esame ATPL teorico)
  • Potrai diventare CRI (Class Rating Instructor) per il SEP (Single Engine Propeller). Dovrai aver accumulato 300 ore di volo e fare il relativo percorso formativo.
  • Proseguire nella carriera conseguendo licenze superiori, CPL – ATPL con il programma modulare.
  • Ottenere punteggi più alti nei concorsi per entrare nelle forze armate.
  • Volare per passione e divertimento.

Requisiti per conseguire il brevetto di pilota privato (PPL)

  • Età minima 16 anni per iniziare il corso, età minima per fare l’esame di conseguimento 17 anni. In caso di allievi minorenni occorre il consenso scritto di entrambi i genitori.
  • Certificato medico di Seconda classe, che è rilasciato da medici autorizzati (AME) o dall’istituto Aeronautico Militare. Consiglio agli allievi che vogliono conseguire licenze superiori come la licenza commerciale (CPL) o la licenza ATPL di ottenere fin da subito la visita medica di Prima Classe, sarebbe sconfortante e dispendioso scoprire in seguito che non si hanno i requisiti fisici necessari per una licenza professionale.
  • Corso Pratico consistente in minimo 45 ore di volo di cui al meno 10 da solo a bordo (senza istruttore). Nelle 10 ore da solista deve essere fatta una navigazione di minimo 150 Nm con due atterraggi completi in due aeroporti diversi da quello di partenza.
  • Il requisito di 45 ore è da considerarsi “Minimo” è molto difficile che un’allievo raggiunga una preparazione tale da potersi presentare preparato all’esame finale e superarlo. Quando richiedete un preventivo ad una scuola considerate un budget di almeno 60 ore di volo che rappresentano la media mondiale, nel preventivo solitamente non sono compresi i costi per l’esame teorico (€ 98.00), i costi per l’esame pratico che comprendono: il volo, la parcella dell’esaminatore, i diritti ENAC € 238.00 per il rilascio della licenza.
  • Dovrete inoltre preventivare l’acquisto di cuffie personali, un cosciale, le cartine aeronautiche, qualche libro, l’accesso ai quiz online per allenarvi (quelli cartacei hanno le domande vecchie e non sono aggiornati), un regolo ed un plotter per tracciare le rotte, una borsa ed il logbook per trascrivere le ore (evitate quelli elettronici).
  • Infine, nei costi dovrete aggiungere le tasse di atterraggio durante i voli di navigazione che, sebbene siano ridotte per i voli scuola, possono oscillare da € 0.00 a € 100.00 ed oltre su alcuni aeroporti.
  • Corso teorico con esame finale da superare in date scelte dall’allievo in base al calendario pubblicato sul sito dell’ENAC. Ovviamente non si può fare l’esame pratico senza aver prima superato quello teorico.

Sai che su questo sito trovi i più aggiornati quiz 2024 per l’esame teorico PPL?

Provali!

Quanto tempo occorre per prendere il Brevetto di pilota privato di velivolo?

Dipende dall’impegno, dalle condizioni meteo e dalla propensione in media da 6 mesi ad 1 anno, ma si possono fare anche corsi intensivi di pochi mesi.

Per esperienza consiglio sempre d’effettuare l’addestramento nel minor tempo possibile poiché si ottengono risultati migliori spendendo molto meno.

Ricordate che imparare a volare è un’attività prevalentemente pratica e bisogna allenarsi, se andate in palestra una volta al mese difficilmente otterrete dei risultati, lo stesso vale per un corso di volo.

Se il tuo obbiettivo è di volare solo per divertimento ti consiglio di valutare la licenza LAPL (licenza di pilota privato leggera) di cui parlo in questo articolo licenza LAPL limiti e vantaggi

In quest’altro articolo invece confronto le licenze VDS, PPL e LAPL

Quanto costa la licenza di pilota privato?

Il costo varia in funzione dell’aereo utilizzato, il costo può essere paragonato al costo di una e-bike di qualità, uno scooter, una bicicletta da corsa, una stagione a sciare e tante altre attività ludiche.

Non bisogna essere ricchi per volare, chiunque abbia la passione può permetterselo, se volete inizialmente spendere meno potrete valutare anche l’attesto VDS che ha costi iniziali più abbordabili.

Gli aeroplani scuola sono sicuri?

Dopo oltre 20 anni di attività ed oltre 10.000 ore di volo come istruttore direi proprio di SI! Stai tranquillo!

Vuoi qualche informazione in più?

Se vuoi conseguire una licenza di volo non prendere decisioni affrettate, informati.

Chiedere sarà la tua mossa vincente!

Scrivimi qui sotto o contattami via whatsapp bottone in basso

Hai trovato interessante questa pagina? Condividila per aiutare altre persone a informarsi correttamente! Clicca sui pulsanti qui sotto. Il tuo supporto mi aiuta a crescere e a creare contenuti interessanti per promuovere l’attività aeronautica. Grazie!