Ultimo aggiornamento il 23/12/2023

Come scegliere la licenza di volo giusta.

Quando sei agli inizi e cominci a documentarti sulle caratteristiche delle diverse licenze di volo, navigando per il web sicuramente troverai pareri discordanti.

Se guardi con attenzione la foto di copertina, che ho scattato in una splendida Domenica di Luglio a Pavullo (MO), potrai facilmente contare quanti VDS (avanzati) e quanti aerei di aviazione generale sono parcheggiati.

Nella foto ci sono 12 VDS avanzati e un Tampico (il nostro) ultimo a destra, dall’altra parte del piazzale c’erano altri VDS e nessun aereo.

Impossibile negare l’evidenza il mondo aeronautico amatoriale è indirizzato al VDS. Riferendomi sempre alla foto è anche facilmente intuibile che ognuno di quei VDS avanzati ha un costo superiore ai € 100.000.

La domanda che sporge spontanea: “E’ veramente un problema di costi?” Sembrerebbe proprio di no!

Quale motivazione spinge il pilota amatoriale verso il VDS invece che verso l’aviazione generale:

  • La libertà! Una grande parte dei piloti VDS ha iniziato e/o possiede la licenza PPL, ma la rigidità di regole spesso ridicole ed anacronistiche li ha spinti ad abbandonare gli aerei dell’aviazione generale.
  • La condivisione! I campi di volo sono pieni di persone ed appassionati, gli Aeroclub di aviazione generale sono spesso vuoti, come in tutti gli hobby occorre l’aggregazione per condividere una passione.
  • La proprietà! Moltissimi piloti VDS preferiscono acquistare il velivolo per curarlo personalmente. Trascorrono ore a lucidarlo, cambiano l’avionica, spesso fanno la manutenzione da soli, confrontano e condividono pareri e consigli con altri proprietari. Queste operazioni negli aeroplani certificati sono impraticabili.
  • I costi! I velivoli Vds sono alimentati a benzina verde e sebbene i costi di manutenzione siano vertiginosamente cresciuti, in linea generale un’ora di volo costa più o meno € 100.00.
  • La flessibilità! I Vds possono atterrare nei campi di volo, aviosuperfici ed aeroporti (aperti a tale traffico). In qualsiasi regione ci sono moltissimi campi di volo che consentono di fare piccole navigazioni e divertirsi senza pagare le onerose ed odiatissime tasse di atterraggio.

Se ti sei convito che il VDS sia il percorso giusto preferisco darti qualche avvertimento.

  • I velivoli vds sono leggeri e quando c’è vento dondolano parecchio.
  • Sono delicati, devi imparare a gestirli soprattutto negli atterraggi e questo comporta molte ore di volo di addestramento aggiuntive.
  • La manutenzione fai da te non è la scelta giusta.
  • Non ti illudere e non credere alle favole, con 16 ore di volo non potrai volare in sicurezza.
  • Chiunque voli con un VDS avanzato deve avere preparazione e ore di volo minime pari a quelle di un pilota dell’aviazione generale, in altre parole spenderai gli stessi soldi di una licenza PPL e sicuramente più di una licenza LAPL.

Licenza PPL (Private Pilot Licence)

Il conseguimento del brevetto di pilota privato, a secondo del velivolo usato può avere costi superiori, gli aerei scuola necessitano di un preciso e dettagliato programma di manutenzione effettuato da personale ed officine autorizzate denominate CAMO.

Chiunque voglia continuare nella carriera aeronautica deve partire dal PPL, che inoltre consente di avere un punteggio più alto nei concorsi per le forze armate, accademia aeronautica e accademie militari in generale.

Pertanto se non hai santi in paradiso e vuoi intraprendere la carriera militare il brevetto PPL potrebbe essere di grande aiuto.

Quale è la differenza tra un velivolo VDS e uno di Aviazione Generale

La percezione! Pilotando ad esempio un PA 28 o Cessna 172 sei veramente ai comandi di un aereo, il peso, la stabilità e le dimensioni sono decisamente diverse da un Vds. Puoi trasportare fino a 19 passeggeri, fare traino alianti, lancio paracadutisti e anche l’istruttore di volo retribuito.
Le capacità operative! Con un buon monomotore, puoi affrontare condizioni meteo anche difficili. Puoi tranquillamente volare sopra le nuvole sotto controllo radar, farti un avvicinamento strumentale, volare di notte ed atterrare in tutti gli aeroporti e aviosuperfici.
L’addestramento! Il programma teorico e pratico per conseguire una licenza PPL è il minimo necessario per poter volare in sicurezza.

Licenza LAPL (Light Airplane Private Pilot Licence)

La licenza LAPL nata dalla necessità di consentire a molti appassionati di avvicinarsi al volo a prezzi più accessibili è sicuramente una delle opzioni da prendere in considerazione.

A mio parere sarà la licenza del futuro per tutti coloro che vorranno avvicinarsi al volo, per maggiori spiegazioni su questa licenza ti consiglio di leggere anche:

Quale è la maggiore differenza tra LAPL e PPL

I costi! Le ore minime per conseguire una licenza Lapl sono 30, che paradossalmente sono inferiori alle ore necessarie per conseguire il VDS avanzato.

Le possibilità operative! Con la Lapl potrai trasportare al massimo 4 passeggeri compreso il pilota e pilotare aerei con kg 2000 di peso massimo al decollo. Uniche ulteriori abilitazioni: volo acrobatico e volo notturno.

Come mai le scuole di volo non propongono la LAPL?

Semplice, le più non sono autorizzate al rilascio di questa licenza, la snobbano e la scoraggiano.

Per le scuole VDS è una temibile concorrente e per loro è meglio non menzionarla affatto.

Altre scuole PPL temono di rimetterci visto il minor numero di ore richieste e la sconsigliano.

In Conclusione

Non esiste una licenza migliore dell’altra, molto dipende dalle tue ambizioni e disponibilità economica.

Personalmente ritengo che la LAPL sia la scelta giusta per la gran parte degli appassionati anche perché, forse non lo sai, ma sia il PPL che la LAPL consentono il rilascio quasi d’ufficio dell’attestato VDS avanzato comprensivo licenza di radiotelefonia aeronautica.

Mentre con il VDS comunque dovrai frequentare un corso ed esame di fonia separato con ulteriori costi e perdita di tempo.

Con la licenza LAPL è come prendere due piccioni con una fava

Foto di Ashithosh U: https://www.pexels.com/it-it/foto/foto-di-due-piccioni-1406506/

Ti sconsiglio di metterti con la calcolatrice in mano e fare i conti per spendere meno, i costi sono più o meno gli stessi e dipendono dal modello di velivolo impiegato per l’addestramento, un velivolo con 100 Cv costa meno rispetto ad uno con 160 Cv, ma un velivolo da 160 Cv è più performante di uno da 100 Cv.

l’importante è imparare bene, in sicurezza e con istruttori professionisti.

Prima di pensare a risparmiare pensa al valore che dai alla tua vita!

Contrariamente a quello che pensi non sarà una scuola o l’altra a farti risparmiare, ma la tua motivazione, il tuo impegno e le tue capacità.

Ricorda infine, che il vero ago della bilancia sui reali costi di un corso di volo è il tuo istruttore, un istruttore poco esperto o mal pagato, stai certo che ti farà fare un sacco di ore in più.

Per contro un istruttore esperto, equamente retribuito e che all’interno della scuola ha la sua autonomia ed autorità cercherà, nel limite delle tue capacità ed impegno, di farti rimanere nel badget preventivato.

Vuoi qualche informazione in più?

Se vuoi conseguire una licenza di volo non prendere decisioni affrettate.

Chiedere informazioni non costa nulla!

Hai trovato interessante questa pagina? Condividila per aiutare altre persone a informarsi correttamente! Clicca sui pulsanti qui sotto. Il tuo supporto mi aiuta a crescere e a creare contenuti interessanti per promuovere l’attività aeronautica. Grazie!